La Storia del Cammino

Il progetto del Cammino dei Santuari del Mare nasce dall’amore per la scoperta di sentieri e antichi tracciati e soprattutto dal desiderio di valorizzare il territorio.

Il Cammino consente di scoprire i borghi sul mare e le colline e i monti che si ergono alle spalle del Mar Ligure.

In particolare l’area di Genova e il suo entroterra di Ponente, attraverso il quale si snoda il percorso del Cammino, offrono la possibilità di scoprire una natura affascinante, unita ad una storia millenaria densa di eventi, monumenti, antiche vie di trasporto e ovviamente chiese e Santuari.

Il riferimento ai Santuari sul Cammino, è legato alla devozione che Genova e il suo “territorio” vede in Maria la protettrice della città.

Il Cammino attraversa il Parco Regionale del Beigua, l’Alta Via dei Monti Liguri e incrocia e segue per alcuni tratti le famose “vie del sale e del ferro” che consentivano la comunicazione fra le località costiere e quelle oltre appennino. Inoltre attraversa altri Cammini e percorsi storici quali la Via Romana, la Via della Costa, l’antica Via delle Pedone, il Chemin d’Assise e il Cammino di Santa Limbania.

Nell’ultima tappa si arriva via mare nel centro storico di Genova dove, prima di arrivare alla Cattedrale di S. Lorenzo, si ha la possibilità di ammirare innumerevoli siti religiosi e artistici che testimoniano la storia millenaria della città di Genova

Studia le Tappe del Cammino