Ospitalità

Dove Dormire e Mangiare

Durante il vostro viaggio, avrete bisogno di alloggio e pasti per rigenerarvi e riposare.


Il Cammino dei Santuari del Mare offre una varietà di opzioni per dormire e mangiare. Potrete scegliere tra B&B accoglienti, ostelli per pellegrini, alberghi storici, agriturismi autentici e molto altro.


Presso numerosi esercizi lungo il percorso potrete apporre un timbro sulla vostra credenziale. Nella descrizione di ogni singola tappa saranno elencati i vari punti di ristoro e pernottamento.

Ospitalità

Le possibilità di essere alloggiati lungo il Cammino sono variegate. Si possono trovare alberghi, B&B o semplici luoghi di accoglienza (specie in prossimità dei Santuari).


In questa guida sono indicati gli indirizzi internet e i telefoni delle aziende di promozione turistica che potranno fornire indicazioni aggiornate sulle strutture alberghiere e commerciali. Si consiglia di chiamare preferibilmente la mattina, tra le 9 e le 12.


Alcuni indirizzi segnalati sono di parrocchie, associazioni private e singoli cittadini che accolgono a titolo personale, o case di vita religiosa.


Sono state selezionate per questa guida poiché riteniamo siano quelle più interessanti per il camminatore, sia per il tipo di ospitalità offerta, non alberghiera, ma fraterna, sia per l'economicità del costo. Il tipo di sistemazione può andare dal semplice pavimento sotto un tetto a un letto vero e proprio, in dormitori collettivi o piccole stanze.


Nei luoghi dove non è stabilita una cifra si consiglia di lasciare un'offerta, per permettere al luogo di restare aperto per i futuri pellegrini. I costi di alcune ospitalità indicate nella guida possono variare nel tempo con aumenti di qualche euro.


A differenza di quanto accade all'estero, e in particolare sul Cammino di Santiago, sul Cammino come sulla Via Francigena, non c'è ancora un intervento dei Comuni o della Regione per favorire l'apertura di strutture di ospitalità al pellegrino, e tutto è stato lasciato alla buona volontà delle persone.


Per questo è importante, se ci si vuole rivolgere alle strutture OP (ospitalità povera/pellegrina), rispettare il tipo di servizio che viene offerto. Non è infatti una proposta turistica, ma una accoglienza familiare e cristiana. Si richiede particolare spirito di adattamento ed educazione. Altrimenti è consigliabile rivolgersi alle strutture turistiche e lasciare il posto agli altri camminatori che passeranno.


Consigliamo di telefonare sempre in anticipo, avvisando possibilmente un giorno o due prima del proprio passaggio. Questa telefonata non deve essere intesa come una prenotazione, ma come una richiesta di disponibilità per ospitare quella notte e per permettere a chi vi ospita di organizzarsi. Infatti non sempre i luoghi di ospitalità sono aperti tutto l'anno, molti bar e ristoranti osservano un giorno di chiusura settimanale.

In alcuni terminali di tappa ci sono poi strutture, a poca distanza dal percorso, che possono effettuare servizio shuttle all'arrivo e il giorno dopo per riportarvi al punto di partenza della tappa.


Consigliamo infine di utilizzare la Credenziale, come sul Cammino di Santiago, ritirabile alla partenza presso la Basilica dell’Assunta a Sestri Ponente o presso la vicina Società Operaia Cattolica San Pietro e Paolo (Via Travi 64).

Studia le Tappe del Cammino